Cerca
  • Monica Trappolini

ARMOCROMIA


Carnagione e Armocromia

Lunghi o corti, piatti o gonfi, lisci o ricci, classici o all'ultima moda, più che il taglio, è il colore dei capelli a dirci molto sulla donna che ci troviamo di fronte, c'è quella audace che ha provato praticamente di tutto, dal biondo platino al nero corvino, c'è la conservatrice che piuttosto che colorare i capelli, si rassegna a vederli ingrigire e poi c'è l'inquieta alla continua ricerca del look giusto

Gusti personali e trend di stagione a parte la colorazione dei capelli dovrebbe seguire

l'imprescindibile fattore C carnagione

Conoscere il colore della propria carnagione ed il suo sottotono è utilissimo per scegliere i colori del make up, dell’abbigliamento e degli accessori

E’ molto difficile individuare il colore della propria carnagione, tuttavia esistono dei parametri standard che ci aiutano, ma che non possiamo considerare universali.

1) Prima indagine, consiste nell’identificare la carnagione, in base al colore delle vene, se tendono al verde, il sottotono sarà caldo, se tendono al blu, il sottotono sarà freddo, se virano verso un colore indefinito o ci troviamo in presenza di una vena verde ed una blu, il sottotono potrebbe essere neutro o ibrido

2) Seconda indagine, per identificare la propria carnagione, è il test dei tessuti.

Occorrono due tessuti, di cui uno color bianco ottico e l’altro beige; vanno avvolti intorno alla testa, avendo l’accortezza di mantenere il viso totalmente struccato.

Se il viso apparirà brillante con il tessuto bianco ottico, molto probabilmente il tuo sottotono sarà freddo, se invece il viso risulterà più brillante con il tessuto beige, il tuo sottotono sarà caldo.

3) Terza indagine, il test dei metalli, di norma occorre provare la nostra affinità cromatica con

metalli, quali oro e argento

Possiamo dire quindi che esistono diversi tipi di carnagione:

Olivastra (tipica delle donne mediterranee) con sottotono freddo

Dorata (pelle scura) con sottotono caldo

Di Porcellana (pelle chiarissima) con sottotono freddo

Ambrata (può essere molto chiara o di media intensità) con sottotono caldo

La Carnagione è il risultato della mescolanza dei tre colori primari; rosso, giallo e blu

Da qui secondo la cosmetologa Bernice Kentner nascono quattro tipologie umane, primavera, estate, autunno ed inverno


Oggi per individuare il tono della Carnagione, esiste una consulenza specifica ovvero l'Analisi del colore o Armocromia, consiste nel posizionare sulla pelle struccata dei drappi di stoffa dai colori freddi da un lato del corpo e caldi dall'altro lato, si scattano foto ed il risultato è immediatamente visibile, in quanto i colori caldi esalteranno le carnagioni dal sottotono caldo ed i colori freddi, sempre sulle stesse carnagioni, produrranno un effetto di opacizzazione e renderanno la pelle spenta



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • https://www.facebook.com/restylinglook
  • https://www.pinterest.it/monicatrappolini/_created/
  • https://www.instagram.com/yourpersonalstylistroma/